I Ristoranti a Rovereto e nella Vallagarina

I Ristoranti a Rovereto e nella Vallagarina

settembre 29, 2016 9:05 am

 

La storia dell’uomo e delle civiltà è indissolubilmente legata al cibo. Esso può essere considerato a tutti gli effetti un elemento culturale. Una volta cibarsi era una mera sussistenza. Oggi sempre più la connessione tra cultura e alimentazione è diventata un felice connubio.

E se è vero che siamo ciò che mangiamo, come recita un antico proverbio, il cibo senza dubbio connota popoli e culture, permette di intuire e comprendere il vissuto di un territorio e consumare una pietanza tipica di un luogo contribuisce in maniera determinante a conoscere l’identità di un popolo.

La Vallagarina gastronomica

La scoperta della Vallagarina passa attraverso la (buona) tavola, la degustazione di golosi prodotti tipici e la scoperta di luoghi speciali dove gustarli preparati da attenti chef che sono custodi gelosi di antiche ricette tramandate di generazione in generazione.

I Ristoranti a Rovereto e nella Vallagarina

I Ristoranti di rovereto e della Vallagarina

Ristoranti in città, osterie tipiche vista castello, masi di campagna su verdi colline, agriturismi immersi fra i vigneti. Diverse tipologie di locali dove sorseggiare vini e spumanti della migliore tradizione trentina accompagnati da genuine preparazioni locali.

Ognuna di esse saprà offrirti una grande varietà di sapori ed emozioni del palato. Scopri dove lasciarti “tentare” da bontà genuine preparate con mani esperte seguendo i dettami della tradizione che solo chi ama profondamente un territorio sa custodire.

Cuore, anima, storia e amore per la natura. I prodotti tipici  rivelano l’identità di una Vallagarina fatta di omogeneità e diversità al contempo, ricchezza ma anche elementi poveri come la polenta diventati emblema di una regione come il Trentino.

Scegli il ristorante che più ti ispira e lasciati incantare dall’ambiente accogliente e i profumi di una cucina sospesa a metà fra antica tradizione (canederli, strangolapreti, spezzatino accompagnato da polenta e “tonco de pontesel” non possono proprio mancare!) e innovazione, con uno sguardo sempre proteso in avanti ma ben ancorato alla tradizione.